Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Anteprima dell'articolo

Solo gli utenti registrati possono visualizzare questo articolo.

Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Registrati!

Era il 26 aprile 1986, ore 1,23 circa...

Cernobyl, 31 anni dopo

La situazione in Bielorussia, Russia e Ucraina è ancora gravissima. Circa 3 milioni di persone infatti vivono in zone radioattive, dove i livelli di contaminazione continuano ad essere elevati soprattutto nelle derrate alimentari, provocando tumori e leucemie soprattutto nei bambini, che sono i soggetti più vulnerabili

Sono trascorsi 31 anni dall'incidente che coinvolse la centrale nucleare di Cernobyl, in Ucraina e ad oggi sono ancora circa 3 milioni le persone che vivono in zone radioattive.
Era il 26 aprile 1986, ore 1,23 circa, quando presso la centrale nucleare V.I. Lenin, situata in Ucraina settentrionale, a 3 km dalla città di Prypjat e 18 km da quella di Cernobyl, 16 km a sud del confine con la Bielorussia esplodeva il reattore numero 4 della centrale. Il disastro di Cernobyl risulta essere stato il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare e classificato al livello 7 [...]

Elsa Sciancalepore

Anteprima dell'articolo

Solo gli utenti registrati possono visualizzare questo articolo.

Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Registrati!

Tags: