Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Le previsioni dal 29 gennaio al 5 febbraio 2017

Molta variabilità

Per il fine settimana dovrebbero attenuarsi i fenomeni meteo negativi e aprirsi invece situazioni meteo favorevoli con cieli da variabili a sereni quasi ovunque e temperature in lieve aumento. Purtroppo potrebbero tornare le nebbie al nord

La regione che a causa delle eccezionali nevicate, che non si registravano dal lontano 1956, più penalizzata è stata l'Abruzzo con 36 vittime causate dalla slavina che ha sepolto il rifugio Rigopiano, dalla caduta di un elicottero e dall'assideramento di una persona. Una triste storia questa che si ricorderà negli anni. Il maltempo comunque ha imperversato su versante adriatico fino a martedì, poi la tregua, le temperature si sono alzate e la neve ha cominciato a sciogliersi. Meglio invece è andato sul versante tirrenico che, grazie alla barriera della dorsale appenninica, ha subito fenomeni nevosi limitati. Ma ora vediamo cosa dobbiamo aspettarci per la settimana entrante.

Le previsioni

Si attenua finalmente la morsa di gelo soprattutto sulle regioni del centro versante adriatico, dove le temperature torneranno su livelli stagionali e anzi leggermente più alte. Arriva però la pioggia che interesserà soprattutto il versante nord e centro occidentale, quindi gran parte delle coste nord e centro tirreniche.
Al nord purtroppo torna la nebbia su pianure e vallate e il leggero aumento della temperatura fa temere nuove valanghe su Alpi e Appennino centro settentrionale. Da martedì però il sud e parte del centro saranno più assolati, mentre al nord dominerà il variabile con qualche pioggia ancora su Liguria e Lombardia e qualche nuova nevicata sulle Alpi occidentali. I mari generalmente con moto ondoso in diminuzione. Temperature stazionarie. Da mercoledì un leggero peggioramento del tempo con piogge anche su Toscana, Lazio e parte della Campania, altrove variabile.
Giovedì si teme l'arrivo di una nuova perturbazione atlantica che potrebbe portare anche forti piogge su Liguria, basso Piemonte, Lombardia e Toscana. Nevicate sulle Alpi centro occidentali a partire da 1.100 metri. Temperature sempre stazionarie e mari quelli Ligure e Tirreno con moto ondoso in aumento.
Venerdì il maltempo potrebbe scendere anche sulle regioni meridionali con piogge e qualche forte precipitazione soprattutto sul versante ionico. Anche i mari meridionali saranno con moto ondoso in aumento. Nessuna variazione delle temperature che anzi risulteranno leggermente superiori alla media stagionale.
Per il fine settimana dovrebbero attenuarsi i fenomeni meteo negativi e aprirsi invece situazioni meteo favorevoli con cieli da variabili a sereni quasi ovunque e temperature in lieve aumento. Purtroppo potrebbero tornare le nebbie al nord.

(Fonte Accademia Kronos)

Tags: