Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

In vigore nell'Ue

Al via nuove etichette energetiche

Sono per TV, frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie. Autorizzate dal 20 dicembre, 12 mesi di tempo per adeguarsi. L'Enea promuove i prodotti eco-efficienti

In arrivo  importanti novità per i consumatori attenti ai consumi e all'ambiente. Infatti il 20 dicembre scorso sono entrati in vigore nell'Unione europea i primi 4 regolamenti che stabiliscono le caratteristiche delle nuove etichette energetiche per lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, frigocongelatori, lavatrici e televisori. Essi definiscono le caratteristiche della specifica etichetta per ogni categoria di prodotto, stabilendone la struttura e i contenuti. I quattro Regolamenti delegati sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale europea del 30 novembre scorso (L 134).

Nel maggio del 2010 con la nuova direttiva quadro 2010/30/UE l'etichettatura energetica è stata allargata non solo a tutti i prodotti che consumano energia ma anche a tutti i prodotti che hanno una significativa influenza sul consumo di energia, pur non consumandola direttamente. La direttiva definisce tra l'altro la forma e i contenuti delle rinnovate etichette energetiche, che diventano molto più precise ed accurate.

Per esempio, nella nuova etichetta, la scala esistente, che va da A a G, acquisisce altre tre nuove classi che si vanno ad aggiungere alla classe «A»: A+, A++ e A+++, Tuttavia la nuova etichetta energetica non potrà in principio indicare più di sette classi energetiche, a meno che più classi siano ancora necessarie a qualificare lo specifico prodotto. Il sistema dei colori viene definito dal verde scuro per i prodotti più efficienti al rosso per quelli che consumano più energia.

I quattro Regolamenti prevedono che la nuova etichetta venga applicata a partire da 12 mesi dopo la loro entrata in vigore. Ma gli apparecchi conformi alle nuove disposizioni possono essere immessi volontariamente sul mercato con la nuova etichetta già dal 20 dicembre scorso. Quindi nel giro di poco tempo i consumatori potranno trovare nei negozi e scegliere gli apparecchi che seguono la nuova classificazione, ma non solo: tutti gli utenti finali e la Pubblica Amministrazione potranno utilizzare la nuova classificazione energetica per individuare i migliori prodotti sul mercato per finalizzare i loro acquisti verdi o per definire eventuali schemi di incentivazione economica.

L'Enea promuove da sempre il risparmio energetico e l'efficienza energetica e sostiene le etichette energetiche ed ambientali come valido strumento per riconoscere i prodotti energeticamente efficienti e sostenibili per l'ambiente. L'etichetta energetica, introdotta in Europa sin dal 1992 per i soli apparecchi domestici, ha in effetti dimostrato di essere uno strumento semplice ed estremamente efficace a disposizione dei consumatori.

Inoltre, con il progetto comunitario «Buy Smart - green procurement for smart puchasing», l'Enea è impegnata insieme ad altri otto partner europei nel favorire la diffusione degli acquisti verdi e ad aumentare la quota di beni e servizi eco-efficienti in sei importanti settori (IT, elettrodomestici, componenti per l'edilizia, veicoli, illuminazione ed elettricità da fonte rinnovabile) presso le istituzioni pubbliche e il settore privato.

(Fonte Enea)

Tags: