Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Politica&Ambiente

È sempre colpa del lupo cattivo...

Il rinvio dell'approvazione del piano in sede tecnica consente una riapertura del confronto sul territorio. Wwf: «abbiamo guadagnato tempo, ma il rischio per la specie resta alto». Il Gruppo Lupo Italia sottolinea come «i grandi predatori svolgano un ruolo essenziale nell'ambiente naturale, contenendo l'eccessiva espansione degli erbivori e tenendoli in continuo movimento. Anziché affogare nel consueto "analfabetismo ecologico" che ispira oggi la politica e la (in)cultura prevalente, non sarebbe meglio approfondire un poco gli equilibri [...]

Letto 2057
0
Commenti
Leggi tutto

Trivelle, che farà il Montenegro?

Le Osservazioni del Comitato sono state presentate per chiedere ad entrambi i ministeri, italiano e montenegrino, di bloccare l'iter amministrativo, mettendo in evidenza la concreta pericolosità delle prospezioni geosismiche e delle successive trivellazioni condotte nelle aree

[...]

Letto 2253
0
Commenti
Leggi tutto

I rifiuti radioattivi dove li metto, dove li metto?

Nella partita della messa in sicurezza e dello smaltimento dei rifiuti radioattivi in Italia è importante avviare un percorso trasparente, partecipato e condiviso che coinvolga i territori e le amministrazioni locali nell'individuazione di un luogo dove costruire un deposito unico nazionale che accolga le scorie a media e bassa radioattività, ma non quelle ad alta radioattività

[...]

Letto 2452
0
Commenti
Leggi tutto

Galletti ci riprova con gli inceneritori

«Cambiare tutto perché niente cambi». La nuova versione del Decreto pro-inceneritori delude Ambientalisti e Comitati che scrivono al Ministro evidenziando errori e incongruenze della bozza destinata alla Conferenza Stato-Regioni. «Il ministro Galletti ci ripensi. Noi pronti a dare il nostro contributo»

[...]

Letto 2391
0
Commenti
Leggi tutto

Rinnovabili marcia indietro, la Cop21 in Italia non vale

Avremmo bisogno di 100% energie rinnovabili per salvare il Pianeta e invece le politiche previste vanno in un'altra direzione. Pugnalata alle spalle al mini eolico e si aiutano vecchi impianti a biomassa per la produzione di energia elettrica, già abbondantemente finanziati. Cpem e Coordinamento Free unite contro la pigrizia della nostra politica nel prendere decisioni che vedano un futuro rinnovabile

[...]

Letto 3047
0
Commenti
Leggi tutto

Senza decarbonizzare temperature ancora su

«Si tratta di un Accordo quadro che fissa gli obiettivi di massima di lungo periodo sulla mitigazione, l'adattamento, il finanziamento, il trasferimento delle tecnologie e lascia alle future decisioni della Cop, a partire dalla Cop22 di Marrakesh dell'anno prossimo, il compito della sua attuazione ovvero di tracciare la strada per una completa decarbonizzazione entro la fine del secolo. L'efficacia dell'Accordo si potrà valutare soltanto a seguito delle decisioni future di implementazione»

[...]

Letto 2650
0
Commenti
Leggi tutto

Clima, c'è chi brinda ma sarà vera gloria?

Vediamo i termini dell'accordo e cerchiamo di leggere fra le righe. Esaminiamo i punti salienti. Che cosa manca e non convince. Qual è il solo merito di questa Cop21. Il confronto con la realtà di altri accordi internazionali come quello sul disarmo. Un giallo iniziale

- Il testo dell'accordo

- I punti salienti 

Corteo contro i «bizantinismi climatici»

Greenpeace: «L'accordo sul clima è un punto di svolta, ma non basta e contiene una grande ingiustizia»

- [...]

Letto 4907
0
Commenti
Leggi tutto

Cop21, Ultimo tango a Parigi

«Le prossime 24 ore sono critiche. È qui che i negoziati veri e propri inizieranno. Abbiamo davvero bisogno che vengano fissate opzioni fortemente ambiziose che aprano finanziamenti per il clima, un obiettivo comune di decarbonizzazione a lungo termine e un meccanismo virtuoso per garantire la presenza di un accordo che si evolva per rispondere alle esigenze di un mondo che cambia»

- The climate change perfomance index

[...]

Letto 1880
0
Commenti
Leggi tutto

The climate change perfomance index

La prime dieci posizioni della classifica, con l'eccezione del Marocco che conferma la positiva performance dello scorso anno posizionandosi al decimo posto, è occupata da paesi europei. In testa vi è ancora una volta la Danimarca, seguita da Regno Unito, Svezia, Belgio, Francia e Cipro

[...]

Letto 1783
0
Commenti
Leggi tutto

Arriva la seconda bozza negoziale sul clima

Laurent Fabius: «Ora dobbiamo continuare la discussione su questa base, per raggiungere un compromesso che ci permetta di arrivare all'accordo». Tre i punti più critici sui quali intensificare gli sforzi, ha aggiunto: «la differenziazione, il finanziamento, e il tema dell'ambizione»

- Il nodo da sciogliere: vincolante o no?
- I Paesi che non mollano
- Ecuador insiste en la creación de una Corte Internacional de Justicia Ambiental

[...]

Letto 1447
0
Commenti
Leggi tutto