Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Ultima scalata

Ultima scalata (Tema: "Conquiste")

Anno XX - N. 80 – Dicembre 2017 – ISSN 2039-7208

← Le scalate della ricerca

Scalare montagne nell'epoca dei mutamenti climatici

Ecco cosa succede quando il ghiacciaio si ritira

L'analisi della diversità vegetale ha confermato un incremento, prevedibile, all'aumentare della distanza dal fronte del ghiacciaio. Inoltre, l'analisi della β-diversità ha confermato l'ipotesi della presenza di tre stadi principali della successione vegetale: uno iniziale, composto da specie pioniere come muschi e licheni, tra i 30 e i 100 m dal fronte glaciale; uno intermedio, composto da piante basse e cespugli, tra i 110 e i 120-150 m; e uno finale tra i 150 e i 550, composto prevalentemente da cespugli e giovani alberi

Cazzolla fig1

La drammatica riduzione del ghiacciaio Maliy Aktru nelle montagne dell'Altai in Siberia

La perdita del volume di ghiaccio è stata più o meno continua dal XIX secolo in poi ed è stata causata principalmente dall'aumento della temperatura atmosferica. In molti ghiacciai del mondo, gli effetti del cambiamento climatico sono evidenti.
Ad esempio, in Europa, il riscaldamento sperimentato dai primi anni 80 nelle Alpi ha causato effetti pronunciati nelle aree glaciali e periglaciali. In Norvegia, i ghiacciai si sono ridotti a partire dagli anni 30 con una perdita complessiva (...)

Roberto Cazzolla Gatti, Ph.D., Biologo ambientale ed evolutivo, Professore associato di Ecologia e Biodiversità, Dipartimento di Biologia, Tomsk State University, Russia

Anteprima dell'articolo

Solo gli utenti registrati possono visualizzare questo articolo.

Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Registrati!

Tags: